HOME CHI SIAMO SPETTACOLI TEATRO S. CARLO L. CORSI CONTATTI

Sonia Dorigo





Nata in Friuli, fin da piccola dimostra una passione innata per il canto partecipando all’età di 4 anni allo “Zecchino d’oro”. Intraprende gli studi musicali dedicandosi per otto anni allo studio del violino e contemporaneamente al canto, sotto la guida di grandi maestri come Mario Del Monaco, Alfredo Mariotti ed Enza Ferrari.
Si diploma in canto con il massimo dei voti al conservatorio di Castelfranco Veneto.
Vincitrice del concorso M.Battistini nel 1989, debutta come Norina nell'opera Don  Pasquale di G. Donizetti a Rieti con la regia di Franca Valeri e da qui inizia la sua carriera nei teatri europei, americani ed asiatici.
La passione per l’opera la porta a seguire corsi di perfezionamento sia di canto, con Magda Olivero, Jolanda Magnoni e Biancamaria Casoni, sia di recitazione e movimento scenico con maestri quali Giorgio Albertazzi ed il regista Virginio Puecher.
Importanti successi ottiene come protagonista in opere quali La  Bohème, Carmen, La Serva Padrona, Cambiale di matrimonio, Ballo in maschera, Francesca da Rimini, L’Eroismo ridicolo, Norma, Barbiere di Siviglia, Fairy Queen, Parisina.
Lavora sotto la direzione di P. Maag cantando in Pamela Nubile e Pamela Maritata ed in  Die Zauberflöte a Treviso ed in seguito con la regia di Lindsay Kemp, a Livorno - Pisa – Ravenna.   
La sua duttilità musicale e la capacità interpretativa le permettono di ampliare il suo repertorio includendo l’operetta con grande successo.  E’ protagonista ne La Principessa della Csardas e ne La Vedova Allegra per più di 140 rappresentazioni nei maggiori teatri italiani, in Addio Giovnezza, ne Il Paese dei Campanelli, ne Le Mariage aux Lanternes, ne La Danza delle Libellule, ne La Contessa Mariza.
La sua grande passione è però l’opera e la ritroviamo come una splendida Violetta in Traviata su palcoscenici internazionali, in diverse edizioni, a Cuba, in Francia ed in Italia.
Debutta con la regia di D. Abbado in The Rape of Lucretia al Teatro Regio di Parma, a Reggio Emilia e Modena ed in seguito in Ascesa e caduta della città di  Mahagonny  con successo di critica e di pubblico.
A Malta, Civitavecchia e Como interpreta con grande pathos La Mort de Clèopatre.
Diverse sono le esecuzioni di musica sacra come solista con l’orchestra esegue  l'Exultate Jubilate  di Mozart, lo  Stabat Mater  di Pergolesi, il Requiem di Mozart, Lauda Sion e Hör mein bitten di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Opfelied di Beethoven, il motteto Quae serpit in fonte di B.Cordans.
Ha al suo attivo anche numerose esecuzioni ed incisioni in prima mondiale di musica contemporanea.
Dopo aver seguito corsi di perfezionamento di musica da camera sotto la guida del Maestro Dalton Baldwin che ne apprezza l’intensa musicalità, affianca all’attività operistica una pregevole attività concertistica percorrendo con grande duttilità il repertorio francese, tedesco ed inglese, collaborando con importanti associazioni musicali.
Ha al suo attivo numerose incisioni.

Pagina ufficiale